«Slow To Load»: quanto è veloce il vostro sito?

Tutto iniziò nel 2010, quando Google decise di dare molta importanza alla velocità di caricamento di un sito, inserendolo come fattore determinante del suo algoritmo, fino ad arrivare al mese di Febbraio 2015, quando Big G. ha iniziato a testare un'etichetta rossa con la scritta “slow”, direttamente nelle S.E.R.P. indicando se una pagina web fosse lenta a caricare, mettendo quindi in guardia gli utenti in anticipo.

Probabilmente questo test sta raggiungendo il suo apice proprio in questi giorni, stando a quanto si evince dal blog di Android che proprio il 15 Giugno ha postato uno screen shots di una ricerca fatta da mobile (in modalità incognito), dove è presente una “nuova” etichetta con la scritta slow to load, quindi nei risultati di ricerca via mobile, potrebbe presto comparire questa icona per indicare all’utente un sito lento, avvisandolo prima di cliccare.

Il mobile friendly sempre più presente nei pensieri di Google

Proprio come accaduto con l’etichetta “mobile friendly”, questo potrebbe portare dei grossi cambiamenti sia dal punto di vista sviluppo che lato SEO. Non dimentichiamoci che lo stesso Garry Illyes, famoso analista di Google, ha dichiarato che l’importanza dimostrata verso i siti mobili sarebbe continuata a lungo. Forse proprio in quest’ottica si dovrebbe contestualizzare la nuova etichetta “slow to load”.

Del resto è stato ampiamente dimostrato quanto la lentezza di caricamento, costituisca uno dei problemi principali per i siti in versione mobile, proprio per questo il gigante dei motori di ricerca, sta cercando di aiutare gli utenti a evitare i siti web lenti, al fine di impedire loro di perdere tempo a fissare il simbolo del caricamento in corso.

Per il momento in casa Google non si sbilanciano più di tanto, dicendo che si tratta ancora di test ma l’ufficialità dell’etichetta ancora non è data. Il consiglio è quello di correre subito ai ripari, perchè il colosso di Mountain View ci ha ormai abituato a repentini e drastici cambiamenti, SEO manager avvisato, mezzo salvato!

Ecco lo screen shots ufficiale del blog di Android:

Slow-to-load-on-Google-Search-results